venerdì 16 dicembre 2011

CCD del 14/12/2011


  • CONVENZIONE UNIVERSITA' SVEDESE LINNEUS
    : Si sta procedendo in modo sempre più rapido verso una convenzione ufficiale approvata dall'Università. Sarà costituito un CCD misto tra le due università per poter esaminare progetti di studio e stabilire delle comparazioni tra i tipi di corsi. 

  • Un problema che si pone è una disparità tra i crediti attribuiti per ogni corso dalle due università. Mentre QUI ogni esame vale 6 crediti, LA' valgono 7.5, il che renderebbe frequentare 4 corsi LA' equivalente a frequentarne 5 QUI. Si pensa quindi di equiparare i crediti per i corsi e in modo che 4 corsi LA' valgano come 4 corsi QUI, e fare in modo che gli eventuali crediti extra accumulati possano entrare nel capitale totale dei crediti per la tesi (? non sono sicuro).
  •  
    Si dovrebbe inoltre cercare di non sovrapporre corsi simili tra le due sedi. In questo senso siamo però avvantaggiati in quanto, mentre QUI i corsi sono più a carattere teorico, LA' sono più sperimentali. Esempi di corsi interessanti che offrono loro sono: Laboratorio di Fisica Quantistica II, Fasi geometriche in materia condensata, Computational Physics.
    Si pensa inoltre di andare verso una convenzione di MASTER a DOPPIO TITOLO, con tesi finale discussa in sede madre con un rappresentante della sede estera. Un problema di logistica consiste nel fatto che, mentre per loro converrebbe venire QUI nel secondo anno, per noi converrebbe andare LA' nel primo anno della specialistica. Comunque si pensa che ciò non dovrebbe creare troppi problemi in quanto la scelta dei corsi che si possono seguire nella sede estera possono rientrare sia nel primo che nel secondo anno.
    Grazie a questa convenzione non si dovranno pagare le tasse della sede estera. Ci si potrà inoltre sovvenzionare con progetti ERASMUS o borse di studio finanziate dall'europa (230 euro al mese) più un contributo d'ateneto, per un totale di circa 400 euro al mese. Si pensa inoltre di chiedere qualche finanziamento ministeriale (di solito vengono finanziati progetti già partiti).
    Si sta già inoltre pensando a possibili coordinamenti per i programmi di dottorato, e si sono contattati i rettori dell'università di Pavia, Bicocca e Insubria.

    CREDITI PER CORSO SIBA BIBLIOTECA: viene (quasi sicuramente) bocciata la proposta di attribuire 1 credito per gli studenti della triennale che frequentino un corso formativo SIBA di 8 ore per la biblioteca. Le ore non sono abbastanzi in confronto a quelle necessarie per un 1 credito di un corso normale, ed inoltre, per come è organizzata la triennale, non sono necessari crediti extra.

    domenica 20 novembre 2011

    LOGO CONTEST!

    Qualche giorno fa, in piena nullafacenza da immediato post-esame, complice la segnalazione dell'unico-lab ho scoperto che Google+ ha reso possibile creare pagine anche di organizzazioni, e per quanto informale possa essere la nostra (talmente informale che non esiste) mi sono messo di buona lena a provare a creare un profilo.

    Mi sono subito arrestato. Ci manca una cosa fondamentale! Un LOGO!

    Io non sono un grande grafico, e a dirla tutta al momento non sono particolarmente creativo. Avevo una mezza idea di usare un logo che avevo dozzinalmente creato per le elezioni della rappresentanza studentesca in CCD ma che avevo dovuto ritirare per via di complicazioni amministrative.

    Non nascondo che avevo preso ispirazione (per usare un eufemismo) da un logo della McGill University di Montreal in Canada, solo l'ho reso un po' più aggressivo.


    Tuttavia quello sopra non è un candidato soddisfacente, secondo me è troppo complesso. Ci vorrebbe qualcosa di più semplice... per cui apro il LOGO CONTEST dei Fisici Insubria! Chiunque voglia partecipare può inviare la propria creazione a me o all'indirizzo degli studenti della facoltà scicomo at gmail dot com, preferibilmente in riquadro quadrato e in formato vettoriale.

    IN PALIO posso mettere una copia dell'X-Ray Data Booklet, comodissimo per chi dovrà mettersi a fare spettroscopia gamma o si cimenterà in analisi tipo XRF!

    Che dire.. Partecipate numerosi!

    venerdì 28 ottobre 2011

    CCD del 26/10/2011

    - PREMIO LIONS CLUB: saranno assegnate delle borse di studio di 1000 euro, uno a giurisprudenza, uno a scienze, meglio a quelli della specialistica. Vale per esempio il voto di laurea come metro per giudicare. Si dovrà inoltre instituire una commissione per assegnare le borse VALCAVI e CASTIGLIONI.

     - ALTO APPRENDISTATO: progetto per alcuni studenti selezionati di svolgere parte dei crediti presso una ditta assunto con contratto di apprendistato (pagati). Ogni corso di laurea definisce un tot di crediti di cui una parte viene svolto presso l'università inerenti alla ditta, e le altre presso la ditta. La Regione pagherà 250 euro a credito per i crediti presi in questo modo; italialavoro contribuirà direttamente in ditta. Devono ancora fare una riunione a livello regionale prima di darci ulteriori informazioni.

     - PAGAMENTO CORSI tenuti dai RICERCATORI: verranno dati 40 euro/ora lordi ateneo, in pratica questi soldi dovranno passare per vari livelli e al ricercatore arriverà davvero poco. Si prendono misure per ridurre le spese. Il prof Prati , per esempio, si è offerto di tenere elettronica quantistica gratuitamente, in quanto l'anno scorso non ha avuto studenti per fisica dei laser. Molti dei corsi dei ricercatori saranno inoltre tenuti nel secondo semestre (Es. Labo 3, Elettromag. I, Fisica Teorica, Ottica non lineare, Fisica Ambientale (tenuta dal prof. Mombelli)). Possibile ALTERNANZA DI CORSI della SPECIALISTICA (per esempio i corsi elettronica quantistica e informazione quantistica potranno essere tenuti ad anni alterni).

     - ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO: sono in programma delle presentazioni di 40-60 minuti su corsi di laurea specifici da tenere nelle scuole interessate.

     - YOUNG 1-4 dicembre, sarà molto più figo dell'anno scorso.

     - PLS è partito con più di 300 studenti. Alcuni verranno da noi, in altri casi andremo noi nelle scuole - OPEN DAY anticipato, entro Pasqua. Sarà molto probabilmente sabato mattina.

     - A causa del pensionamento del prof Lugiato e del prof Gorini sarà necessario instituire una COMMISSIONE per i CORSI di Fisica Quantistica I, Sistemi Dinamici ed Esercitazioni di fisica I. SI organizzerà in novembre un rave party per salutare Lugiato e Gorini che vanno in pensione :)

     - Per quanti riguarda la data di scadenza per la consegna del modulo per i corsi opzionali da scegliere per il terzo anno, sarà verso fine dicembre. Da chiedere meglio alla segreteria studenti.

    giovedì 27 ottobre 2011

    Il futuro de il Quanto

    Bentornati o benvenuti a seconda dei casi!

    Venerdì 28 ottobre alle 14:30 in 2.3 (via Castelnuovo) si terrà la prima "riunione di redazione" del nuovo anno accademico per il Quanto.



    Invitiamo caldamente a partecipare chiunque sia interessato (in particolare gli studenti più "giovani"), perché sarà molto importante per il futuro dell'iniziativa che portiamo avanti ormai da tre anni.

    A domani!

    domenica 2 ottobre 2011

    Scienziati del Berkley leggono la mente

    Un gruppo di ricercatori dell'U.C. Berkley sono riusciti a ricostruire in tempo reale il flusso di immagini visto dai cervelli di alcuni soggetti. Il risultato è visibile in questo video. A sinistra c'è il video mostrato, a destra quello ricostruito.


    Il risultato è a dir poco stupefacente! Nonostante le immagini non siano in HD, le forme ed i colori sono molto simili. Il procedimento è stato il seguente:
    1) Vengono mostrati una serie di video presi da Youtube mentre i soggetti sono sotto osservazione in risonanza magnetica.
    2) A questo punti si cerca di creare un "dizionario" che riesca ad associare determinate forme e figure di  singoli video con la corrispondente attività cerebrale stimolata da questi video (si crea così una libreria di video associabili alle reazioni del cervello).
    3) Vengono poi mostrati 18.000 secondi di video presi a caso da YouTube NON presenti nella libreria creata che vengono così associati ai filmati più simili che riproducono gli stessi stimoli, e viene ricostruita l'immagine.


    In quest'altro video si vede come viene prodotta l'immagine dalla libreria esistente. In alto a sinistra  si vedono le immagini mostrate ai 3 soggetti. La prima colonna sotto questo video rappresenta le immagini finali ricostituite. Dalla seconda colonna in poi si vedono i video scelti dalla libreria in ordine decrescente di peso. Si può vedere come il risultato sia una "media" di tutto.




    Gli scienziati affermano che questo procedimento potrebbe essere utilizzato anche per ricostruire immagini dei sogni:



    At some later date when the technology is developed further, will it be possible to decode dreams, memory, and visual imagery?
    Neuroscientists generally assume that all mental processes have a concrete neurobiological basis. Under this assumption, as long as we have good measurements of brain activity and good computational models of the brain, it should be possible in principle to decode the visual content of mental processes like dreams, memory, and imagery. The computational encoding models in our study provide a functional account of brain activity evoked by natural movies. It is currently unknown whether processes like dreaming and imagination are realized in the brain in a way that is functionally similar to perception. If they are, then it should be possible to use the techniques developed in this paper to decode brain activity during dreaming or imagination.

    Wow


    Guarda l'articolo su: 
    https://sites.google.com/site/gallantlabucb/publications/nishimoto-et-al-2011

    martedì 27 settembre 2011

    Young Orienta 2011 - Lariofiere

    Ciao a tutti, ieri mi è giunta una mail da Michela Prest che si sta attivando per organizzare lo stand per l'edizione 2011 dello Young che, per chi non lo sapesse, è una specie di super Open Day di scuole superiori e università che si tiene al Lariofiere di Erba.

    Di seguito riporto la mail :

    Carissimi, si ricomincia.
    Il primo grande appuntamento di pubblicita' e' il salone dello studente di Erba (1-4 dicembre) che l'anno scorso ha avuto 11000 visitatori e che per noi e' risultato in parecchi contatti con studenti/scuole/famiglie.
    Il salone si tiene 4 giorni: 2 mattine e 2 giornate intere (sabato e domenica). Le prime 2 mattine sono solo per le scuole. L'anno scorso come scienze abbiamo preparato la zona esperimenti che ha avuto successo (anche il delegato per il ministero e' passato a visitarla).
    Quest'anno abbiamo pensato a qualcosa di piu' articolato: una specie di percorso guidato che metta in luce quello che facciamo e al contempo faccia da piccola mostra per i visitatori.
    Lo sforzo e' decisamente maggiore ma secondo me ne vale la pena. Io ho messo alcuni nella lista email ma ovviamente fate circolare a chiunque volete.
    Gli interessati a collaborare (ad esempio nella produzione dei poster, chi ha idee per i setup sperimentali, ecc) mi mandino una mail in modo da poter organizzare una riunione operativa.
    Sarebbe bello che una parte del lavoro fosse fatta dagli studenti che hanno la mente fresca e soprattutto hanno belle idee (alcuni di loro ci leggono in copia).
    Per domande/urli/proteste/suggerimenti, il mio laboratorio e' sempre aperto e il mio nr di telefono lo conoscete ....


    Grazie a tutti in anticipo


    Michela



    Qui trovate il pdf con le prime proposte.

    Se qualcuno ha idee o altro non tardi a contattare Michela.

    venerdì 23 settembre 2011

    Neutrini più veloci della luce


    ROMA - I risultati, se confermati, possono rimettere in discussione le regole della fisica cristallizzate dalle teorie di Albert Einstein, secondo le quali niente nell'universo può superare la velocità della luce. Un gruppo di ricercatori del Cern e dell'Infn guidato dall'italiano Antonio Ereditato ha registrato che i neutrini possono viaggiare oltre quel limite. Le particelle hanno coperto i 730 chilometri che separano i laboratori di Ginevra da quelli del Gran Sasso a una velocità più alta di quella della luce.

    Il muro è stato infranto di appena 60 nanosecondi. Eppure, il risultato è talmente destabilizzante che il team di ricerca ha atteso ben tre anni di misurazioni per sottoporlo all'attenzione della comunità scientifica. "Abbiamo passato sei mesi a rifare i calcoli", racconta Dario Autiero, responsabile dell'analisi delle misurazioni. Per giustificare la discrepanza sono stati presi in considerazione persino la deriva dei continenti e gli effetti del terremoto dell'Aquila del 2009. "Siamo abbastanza sicuri dei nostri risultati", spiega Ereditato, "ma vogliamo che altri colleghi possano verificarli e confermarli".

    E le prime reazioni non tardano ad arrivare: secondo il Centre national de la recherche scientifique francese, le fosse confermata la scoperta sarebbe "clamorosa" e "totalmente inattesa" e aprirebbe "prospettive teoriche completamente nuove". Anche per l'astrofisica Margherita Hack si tratterebbe di una vera e propria rivoluzione perché, osserva, "finora tutte le previsioni della teoria della relatività sono state confermate".

    Secondo la teoria della relatività ristretta, elaborata da Einstein nel 1905, la velocità è una costante, tanto da essere parte della celeberrima equazione E=mc², dove E è l'energia, m la massa e c, appunto, la velocità della luce. La relatività, spiega ancora la Hack, "prevede che se un corpo viaggiasse ad una velocità superiore a quella della luce dovrebbe avere una massa infinitamente grande. Per questo la velocità della luce è stata finora considerata un punto di riferimento insuperabile".

    Tra l'altro, la teoria della relatività implica l'impossibilità fisica delle traversate interstellari e dei viaggi nel tempo, finora inesorabilmente relegati alla fantascienza e ritenuti irrealizzabili dalla scienza. Ora tutto ciò potrebbe cadere. "Ma io non voglio pensare alle implicazioni", si affretta a precisare Ereditato. "Siamo scienziati e siamo abituati a lavorare con ciò che conosciamo".

    La velocità delle particelle è stata misurata dal rivelatore Opera, dell'esperimento Cngs (Cern NeutrinoS to Gran Sasso), nel quale un fascio di neutrini viene lanciato dal Cern di Ginevra e raggiunge i Laboratori Nazionali del Gran Sasso, dell'Istituto nazionale di Fisica Nucleare.

    mercoledì 14 settembre 2011

    "Il Quanto" cerca collaboratori

    Cerchiamo collaboratori, anche esterni alla Facoltà e all'Università dell'Insubria, studenti di scuole superiori compresi, per riprendere l'attività di redazione del periodico di divulgazione scientifica "Il Quanto". Servono aiuti nel settore dell'impaginazione, della revisione dei testi e correzione di bozze, della redazione dei glossari e della distribuzione. Se ci fossero interessati a gestire il sito del giornale aggiornandolo e implementandolo, ben accetti.
    Requisiti: minime conoscenze scientifiche pregresse (gli articoli si occupano prevalentemente di fisica, chimica e matematica e loro applicazioni) per chi si occupa del glossario, conoscenze di lingua italiana per chi corregge le bozze; disponibilità a rifornire le scuole superiori e biblioteche della provincia di Como (non tutte) per chi si occupa della distribuzione.
    Per informazioni e contatti visitare il sito del Quanto o la pagina dedicata in questo blog.

    venerdì 9 settembre 2011

    CCD del 9/9/11


    IMMATRICOLAZIONI A FISICA: Buone notizie per quanto riguarda le iscrizioni a fisica. Al momento ci sono 19 tra immatricolazioni e preimmatricolazioni. Per i chimici 15, e per i matematici 10. 

    CONVENZIONE UNIVERSITA’ INDIANA: Si sta cominciando ad aprire la strada per una futura convenzione con un’università indiana, ma non è ancora nulla di certo.

    BORSE DI STUDIO PER MATRICOLE FUORI COMO: Si è parlato delle 3 borse di studio “Valcavi” da 4000 euro per 3 anni (vedi sul sito uninsubria) ed altre 3 borse di studio “Castiglioni”, anch’esse da 4000 euro per 3 anni, che però si è deciso di rimandare a primavera in modo che siano operative l'anno prossimo.

    PRESENTAZIONE A VARESE: frustrante, ma un'esperienza che darà i suoi frutti nei prossimi anni. Una ventina di persone, quindi bassa efficacia. È stata però un'esperienza molto bella che in futuro potrà essere potenziata.

    RICERCATORI: Che fine han fatto i ricercatori a tempo determinato? In luglio il prof. Gorini telefonò al Rettore per dirgli di questo problema. Il Rettore disse ok e disse al prof. Gorini di scrivere alla commissione risorse per esporre il problema.

    ELEZIONE PRESIDENTI CCD: Cinzia Paganin dice che stanno per mandare le lettere per le elezioni, il prof. Lugiato se ne va, quindi sarà qualcun altro. La data fissata per l'elezione sarà il 29 settembre.

    SPOSTAMENTO CORSI DELLA SPECIALISTICA: Spostati Fisica Ambientale, Elettronica Quantistica e Ottica Quantistica al secondo semestre per una questione di disponibilità di insegnanti.

    AMMISSIONE ALLA LAUREA MAGISTRALE: La procedura è la seguente: bisogna effettuare una domanda e poi sostenere un colloquio/esame con una commissione, tranne per gli studenti insubri che avessero ricevuto una votazione superiore o uguale a 100/110 per i quali il colloquio/esame non è necessario. Bisogna però rifare la commissione causa pensionamenti:
    Parola: fisica generale.
    Prest: fisica medica+particelle.
    Haardt: astrofisica come prima.

    AGGIORNAMENTO SULLA CONVENZIONE CON L’UNIVERSITA’ SVEDESE “LINNEUS”:
    La costruzione del sito (credo sia questo http://www.masterinphysicscomo.it/) si è dimostrata inefficace a causa della carenza di visibilità. Ciò nonostante 3 studenti svedesi (2 master ed un quasi phd) hanno deciso di frequentare dei corsi di specialistica a Como quest’anno. Si sta decidendo se sia possibile attribuire un master doppio per chi partecipi a questo programma, con difesa della tesi da due commissioni delle due università. Si vorrebbe inoltre estendere l’offerta alla laurea triennale.

    giovedì 18 agosto 2011

    Aspirante matricola di Fisica da fuori provincia? La faccenda è interessante!

    Segnaliamo che la Fondazione Valcavi mette a disposizione tre interessanti borse di studio triennali per studenti residenti fuori dalla provincia di Como che si immatricoleranno per la prima volta al corso di laurea di Fisica qui all'Università dell'Insubria. Tutte le informazioni si trovano qui... In bocca al lupo!

    Fisici Insubria goes mobile

    Qualche tempo fa il buon Toto aveva annunciato il lancio della versione mobile dell'unico-lab lasciandomi certamente con un po' di curiosità... Ora è passato del tempo, il sottoscritto ha cambiato telefono ed è tornato a chiedersi se una operazione del genere non fosse auspicabile anche per il modesto blog dei fisici dell'Insubria.
    Pronto a scontrarmi con titaniche fatiche, conscio della ben maggiore esperienza e perizia del toto, avevo già pronta la bandiera bianca di fianco al mouse... Ma pare che blogger abbia reso le cose facili anche a un profano come me e dunque chi dovesse accedere al blog da un dispositivo mobile si troverà di fronte un layout decisamente più snello e confacente alle caratteristiche di uno smartphone o i-phone o cos'altro..

    Buona navigazione!

    lunedì 25 luglio 2011

    Due indizi fanno una prova?

    Mentre aspettiamo la venuta di agosto in questa fresca estate (e che mi metta d'impegno per convincere chi è in trasferta a dare qualche notizia di sé qui sul blog), vi propongo qualche post interessante su qualcosa di interessante che pare stia emergendo sia dai dati di ATLAS che da quelli di CMS nell'ambito della "caccia" al bosone di Higgs.

    Oltre a un ottimo post sull'unico-lab a firma dell'ormai noto toto (si faccia avanti, Mr. Higgs), vi segnalo anche un paio di altri "borborigmi" sull'argomento (una giornata di bosoni di Higgs e successivamente gli altri bosoni di Higgs di CMS).

    Buona lettura!

    martedì 19 luglio 2011

    News da il Quanto


    Molti in questi mesi si sono chiesti dove fossimo finiti: dal numero su luce e colore e fenomeni ottici non abbiamo dato segnali di vita...


    Spieghiamo: con l'ultima uscita abbiamo terminato i fondi assegnatici dall'università dell'Insubria nell'ambito delle attività culturali degli studenti. Ci siamo mossi per cercare un nuovo sponsor, individuato. Stiamo attendendo la conferma dello stanziamento dei nuovi fondi per ripartire, e riaddentrarci nel mondo della scienza tra computer, calcolatrici, provette, acceleratori e...molto altro ancora! Apriremo ancora ai non addetti le porte del Dipartimento di Chimica e Scienze Ambientali e di quello di Fisica e Matematica dell'università dell'Insubria...ma non ci fermeremo qui...


    A presto!

    sabato 16 luglio 2011

    Rinnovo grafico (sperando di evitare la forca)

    Che avessi una gran voglia di mettere mano all'aspetto del blog era cosa nota. Che ci avessi già provato scontrandomi con le posizioni "conservatrici" di tanti colleghi è una storia forse un po' meno conosciuta, come il fatto che per quello scherzetto un sondaggio aperto per l'occasione avesse democraticamente (e simpaticamente) emesso un verdetto di morte nei miei confronti.

    A distanza di un anno ci riprovo, vediamo questa quali sono le reazioni... Lasciate un commento!
    Al limite gli altri amministratori apriranno un altro sondaggio...

    Buon fine settimana e rimanete sintonizzati, che l'estate è tempo di trasferte!

    danG

    domenica 3 luglio 2011

    Troppa grazia...

    Ma guardate su VareseNews come parlano bene di noi! Effettivamente  che io sappia i fisici che arrivano dal varesotto non sono molti, chissà che possano aumentare...

    giovedì 30 giugno 2011

    TEDx Lake Como

    Segnaliamo questa pregevole iniziativa dei nostri vicini del Politecnico, che aprono le porte del TEDx Lake Como anche a tutti gli studenti dell'Insubria che desiderano partecipare. Le conferenze proposte hanno l'aria di poter essere molto interessanti. Trovate tutte le informazioni qui.

    domenica 12 giugno 2011

    Referendiamo


    Come ben sapete tra oggi e domani si votano quattro proposte di abrogazione. Sebbene forse sia un po' tardi, vi segnalo questi utili post dei bagai de Comm su tre dei quattro diversi quesiti referendari (Decreto Ronchi; Legittimo impedimento; Nucleare).

    lunedì 6 giugno 2011

    Asimmetrie nr. 11

    L'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare ormai da anni pubblica un bellissimo periodico di informazione scientifica, Asimmetrie, che in ogni numero si occupa di una particolare tematica legata (chiaramente) al mondo della fisica, dal prossimo-venturo ILC alle onde gravitazionali, passando per l'elusivo neutrino e per il bosone di Higgs.

    Il numero che mi è arrivato oggi nella cassetta della posta mi sembra particolarmente interessante, trattando un argomento generale e affascinante come il ruolo delle simmetrie (e delle asimmetrie) in fisica da Noether in poi, tanto che mi pare il caso di far conoscere il più possibile questa pregevole iniziativa.

    Questa uscita (come le precedenti) si può leggere integralmente on line a questo indirizzo, ma consiglio caldamente a tutti gli studenti e ai lettori occasionali interessati di fisica di abbonarsi (gratuitamente) al periodico, perché ogni numero è una lettura decisamente interessante e stimolante.

    Buono studio e buoni esami!
    danG

    sabato 4 giugno 2011

    Tutoriamo 2010-2011

    Qualche giorno fa è stata indetta la selezione per costituire un albo di studenti a cui affidare attività di tutorato e di collaborazione varia con l'attività della Facoltà (chiaramente dietro compenso), come l'assistenza a studenti Erasmus e (udite udite!) e supporto ad attività di orientamento come il PLS di Fisica.

    Secondo me è un'opportunità da prendere in considerazione, ma attenzione che il bando è riservato agli studenti della laurea specialistica.


    Buon giugno e buono studio

    danG

    lunedì 30 maggio 2011

    Tra la non-linearità e i Jefferson Airplane

    Ragazzi, oggi su La Provincia è uscito un articolo (anche ben scritto per essere su un quotidiano locale, almeno secondo il mio parere da non praticante di non linearità) sull'ultimo lavoro del prof. Casati, che ha avuto una buona eco anche oltreoceano.

    Che Casati sia un grandissimo fisico lo sappiamo bene, ma dalla foto che è comparsa sul sito de La Provincia più che un fisico sembra uno dei Jefferson Airplane!

    Casati in un fotomontaggio di Mauro Montanelli
    foto by COMO (La Provincia)




    sabato 28 maggio 2011

    Inventare il futuro - 7000 cocuzze in palio

    Segnaliamo un interessante concorso proposto dall'università di Bologna (unibo.it). So tratta di premiare la migliore proposta che utilizzi nuove tecnologie con lo scopo diretto di migliorare il livello di convivenza civile e sociale, o a risolvere alcune problematiche della vita delle persone.
    Sicuramente un'idea molto interessante e ambiziosa. Se qualcuno è interessato, il link del concorso è qui. C'è anche un interessante premio in denaro.

    domenica 22 maggio 2011

    Conferenza Complessità

    Il post è stato aggiornato dalla sua pubblicazione

    Il prof. Jug a lezione ci ha fatto sapere che Martedì 24 alle 14:00 in aula A04 ci sarà una conferenza del professor David Sherrington (Oxford, Center for Non-Linear Studies LANL, Santa Fe Institute) sul tema della complessità in fisica, forse il maggior problema epistemologico degli ultimi anni. Se riesco vi fornirò maggiori dettagli in serata, ma ora sono un po' di corsa. Qui potete trovare alcune delle sue pubblicazioni più recenti.


    Per maggiori info (suppongo) che possiate chiedere direttamente al prof.

    lunedì 16 maggio 2011

    Bacheca commenti "a braccio"

    Quindici giorni di silenzio da questo blog?! Rompiamolo...
    Questo post serve per aprire una bacheca-commenti su: open day (com'è andato,cos'ha funzionato, cose da migliorare, disguidi da evitare l'anno prossimo, idee nuove), quanto (idee, progetti nuovi oltre quelli già esposti in altre sedi...state ben attenti a quello che dite perchè DOVRESTE aver letto le mail, tempo addietro...), più lasciamo lo spazio per una sorta di cahièr de doleance in materia di università,appelli eccetera: lamentazioni che poi i rappresentanti possono portare nelle sedi appropriate. La Rivoluzione Francese iniziò così...
    I commenti sono aperti anche ai visitatori occasionali, non fisici insubri per capirci, che avessero qualcosa da consigliare / far notare.

    sabato 30 aprile 2011

    Albionics LIVE!!




    Ciao a tutti,

    anche se un po' in ritardo, vi annuncio un evento imperdibile: l'ultimo concerto con l'attuale formazione degli Albionics, il notissimo gruppo indie rock in cui suono.

    Suoneremo domani 1° maggio alle 20:30 all'oratorio di Olgiate Comasco (CO), accompagnati dal soave profumo del crotto, che offre a prezzi modici dalle salamelle al fritto misto, dall'acqua di fonte al Morellino di Scansano.

    Per info e ascolto preventivo di alcune delle canzoni che faremo (quasi tutti pezzi nostri), potete visitare il nostro sito o la nostra pagina facebook.

    Venite numerosi!!

    giovedì 28 aprile 2011

    La stagione delle conferenze

    Con la primavera a quanto pare sbocciano anche le conferenze scientifiche! Innanzitutto segnaliamo che la conferenza del dott. Semplice "Matematica e monumenti" prevista per il 5 maggio è spostata al giorno dopo. Vi proponiamo poi l'iniziativa della Consulta Giovani del comune di Robechetto con Induno

    Venerdì 6 maggio ore 21:00
    Scuola Primaria di Robechetto con Induno
    (via G. Pascoli)

    La verità della radiazione
    NUCLEARE

    Cosa è successo a Fukushima?
    Cosa è la radiazione nucleare? Esiste in natura?
    Come la si genera? Come la si rivela?

    Relatori:
    • dott. Antoni Bulgheroni [più noto come il toto, fisico al JRC di Ispra, nonché autore principale dell'unico lab che ha fatto un lavoro grandioso nella documentazione e nella spiegazione delle varie fasi dell'incidente di Fukushima]
    • dott.ssa Michela Prest (Università dell'Insubria) 
    • Ing. Fabio Risigo (Università dell'Insubria)
    • dott. Erik Vallazza (INFN sez. Trieste)

    Per informazioni
    consulta.robechetto[at]gmail.com
    Partecipate numerosi!

    danG

    lunedì 25 aprile 2011

    Conferenze Ambientali

    L'associazione ASBAC (Associazione Scienze dei Beni Ambientali e Culturali) ha organizzato un ciclo di conferenze molto interessanti e aperte a tutti. Per ulteriori informazioni potete consultare il blog dell'associazione (link). Partecipate numerosi!

    giovedì 21 aprile 2011

    YouTube killed video stars (con sorpresa!)


    YouTube ha da poco compiuto 5 anni e non ha mai smesso di migliorarsi in tutto questo tempo. Da un sito che si proponeva soltanto di rendere disponibili video online, è diventata una vera piattaforma multi-interattiva con un suo pubblico di circa 2 miliardi di persone che la guardano ogni giorno.

    E' finito il tempo in cui si capitava su YouTube per sbaglio solo per vedere qualche video featured (come si dice "in gergo") in prima pagina. Adesso esiste un'intera comunità che orbita intorno a questo sito.
    Lo strumento che ha cambiato questo tipo di visione è sicuramente la possibilità di ISCRIVERSI a canali tematici di determinati utenti (quel bottone arancione di fianco al nome utente), unito alla possibilità di diventare PARTNERS di YouTube, ovvero farsi pagare grazie alle pubblicità che compaiono a destra e sotto i video. Così sono nate vere e proprie stars di YouTube, di cui la maggior parte sono (ovviamente) americane, che vivono letteralmente postando video, tra cui, ad esempio, Ryan Higa (nigahiga), Ray William Johnson (RayWilliamJohnson), Shane Dawson (ShaneDawsonTV), Anothony Padilla & Ian Hecox (Smosh), Fred (fred), Mystery Guitar Man (MysteryGuitarMan), Philip de Franco (sxephil), Kevin Wu (kevjumba), Freddie Wong (freddiew), Kassem G (KassemG), Justine Ezrick (ijustine), The Gregory Brothers (schmoyoho), Charlie Mc Donnel (charlieissocoollike), solo per nominarne alcuni, ognuno dei quali può vantare dalle 10 alle 100 MILIONI di visualizzazioni del proprio canale, e dalle 800.000 alle 3 MILIONI di persone iscritte. Tra le personalità italiane c'è invece da segnalere Guglielmo Qualcosa alias Willwoosh, che sembra l'unico (che io conosca) in grado di presentarsi come vero personaggio di YouTube al pari di quelli Americani. Come al solito in Italia siamo un po' indietro, ma credo che nei prossimi anni spunteranno come funghi altri volenterosi youtubers in grado di ampliare la community italiana.

    Ma forse un'altra rivoluzione attende youtube. Sebbene siano già presenti al momento video che rimandano l'uno all'altro, del tipo "se ti è piaciuto questo video, amerai quest'altro", adesso si presenta la possibilità di creare PLAYLIST automatiche di video presi da youtube. Si può quindi creare una sequenza scelta di video che vengono visualizzati l'uno dopo l'altro ininterrottamente, con un effetto già denominano LEANBACK, ovvero "metttiti comodo", "stenditi sullo schienale della sedia" (molto parafrasando), e guarda i video come se fosse un episodio TV.
    Un esempio di questo fenomeno potete sperimentarlo voi stessi grazie a questa playlist: VSAUCE LEANBACK #1, che mette insieme molti video incentrati sul tema di "OUTER SPACE AND THE SIZE OF THINGS" (davvero spettacolare).

    Molto probabilmente in futuro sarà possibile scegliere se guardare sulla TV i canali tradizionali, o video/playlist provenienti da YouTube!

    Vi lascio quindi con la sorpresa. Essendo YouTube in continua evoluzione esistono molte "pagine segrete" che conoscono in pochi (per accedervi è infatti necessario conoscere l'indirizzo, perchè non ci sono link su youtube che rimandano a queste pagine), ma che a volte sono davvero utili!

    Ecco quindi in esclusiva per il blog dei fisici la lista di tutte le pagine segrete di YouTube che conosco:

    - youtube/charts: Da questa pagina potete visualizzare le classifiche dei video di YouTube. Per poter selezionare video a livello mondiale e non locale dovete però cambiare la location da Italy a Worldwide dal link in fondo alla pagina.

    - youtube/trendsdashboard: Permette di visualizzare i video più TREND del momento, secondo alcuni parametri.

    - youtube/members: Serve per navigare tra gli utenti.

    - youtube/leanback: Il futuro di YouTube è già qui! Navigate tra i video in formato TV.

    - youtube/shows: Il modo più efficiente per trovare delle playlist tematiche su YouTube.

    - youtube/movies: Film gratis su YouTube.

    - youtube/music: Il modo più efficiente per cercare video musicali.

    - youtube/disco: Il modo più efficiente per cercare playlist musicali.

    - youtube/comment_search: Motore di ricerca per commenti.

    - youtube/my_speed: Confronta la velocità della tua connessione.

    - youtube/testtube: Scopri nuove features in versione beta

    - youtube/editor: Edita i tuoi video direttamente su YouTube.

    Queste sono tutte quelle che so! Fatemi sapere se ne conoscete altre!

    Buona vacanze e buona pasqua a tutti!

    venerdì 15 aprile 2011

    Open Days - The Call Up

    Cari colleghi, sentite il corno che risuona dalle montagne dell'alto lago? Sentite le campane, il rullo dei tamburi? Ebbene è la chiamata, sono gli ingranaggi dell'OpenDay 2011 che stanno iniziando a muoversi.
    Vi ricordo che quest'anno l'evento qui a Como si terrà venerdì 13 maggio nella sede di Giurisprudenza a S. Abbondio, e come l'anno scorso la Facoltà di Scienze di Como sarà presente con alcuni tavoli sperimentali, ma soprattutto dovrà essere presente con i suoi studenti in modo che possano comunicare la loro passione, raccontare le loro esperienze e la loro vita d'università.
    Qui trovate il programma dell'evento dal sito dell'Università.

    Ma il corno non suona solo per queste faccende ormai di routine. Quest'anno infatti come forse già saprete l'Open Day non si fermerà alla mattinata di venerdì, ma proseguirà nei due giorni successivi con varie iniziative nel centro di Como.

    L'anno passato abbiamo dato prova di saperci fare, accompagnando tantissimi studenti ai tavoli di S. Abbondio e nei laboratori della Facoltà di Scienze e del Dipartimento di Fisica e Matematica in un viaggio affascinante (e anche abbastanza faticoso) tra la fisica dei Laser, quella delle particelle elementari, dei Sistemi Dinamici e chi più ne ha più ne metta, per non parlare della chimica e delle scienze ambientali. Quest'anno non avremo da fare decine di volte le cinque rampe di scale della sede di via Valleggio, ma di certo non ci mancherà il lavoro.

    Come l'anno scorso invito tutti voi a partecipare e a dare una mano in questa iniziativa. Potete informarvi chiedendo ai professori della vostra area o alla responsabile dell'orientamento della Facoltà che cura la parte di Scienze dell'Open Day (che poi è la prof.ssa Prest).

    Rimanete sintonizzati per ulteriori aggiornamenti!

    Daniele

    giovedì 7 aprile 2011

    BANDO CONTRIBUTI PER CORSI DI LINGUA ALL'ESTERO

    È stato pubblicato dal CIDiS il Bando di Concorso 2011 per il conferimento di 10 contributi per la frequenza di corsi di lingua all'estero riservati agli studenti iscritti all'Università degli Studi dell'Insubria.

    Il Bando e ogni informazione utile sono disponibili sul sito del CIDiS alla pagina

    http://web.consorziocidis.it/index.php?option=com_content&view=category&id=55:borse-contributi-e-soggiorni-per-lestero&layout=blog&Itemid=117

    Scadenza per la presentazione delle domande: 30 aprile 2011.

    La tua città tra scienza e cultura

    Concorso per studenti di scuola secondaria di secondo grado

    In occasione dell'Open Day 2011, l'Università degli Studi dell'Insubria organizza un evento rivolto alla città di Como dal titolo "Valorizza e fai conoscere la tua città: storia, cultura, scienza e aggregazione".

    L'evento, suddiviso su tre giornate, permetterà alla società locale di entrare in contatto con la realtà universitaria del polo comasco dell'Insubria, tramite conferenze, attività sperimentali e incontri con docenti e studenti nelle vie e piazze cittadine e nella sede di Sant'Abbondio.

    In quest'occasione l'Ateneo organizza un concorso per le scuole secondarie di secondo grado di Como e provincia, dal titolo "La tua città tra scienza e cultura".

    Scadenza per la presentazione della domanda di iscrizione al concorso: 15 aprile 2011.

    Scadenza per la presentazione degli elaborati: 1 maggio 2011.

    Presentazione degli elaborati e premiazione: domenica 15 maggio 2011.


    Bando di concorso

    Scheda di iscrizione


    [nel titolo il link alla pagina originale]

    domenica 3 aprile 2011

    Consiglio di Facoltà 09.03.2011

    Ancora una volta mi presento ad aggiornarvi con un ritardo abissale, ma con la ripresa dei corsi ci vuole sempre un po' per riprendere i ritmi...

    Per questa volta evito la cronaca minuto per minuto che tanto non serve a nessuno ed solo noiosa (anche da scrivere) per segnalarvi solo gli argomenti più importanti.

    Per prima cosa è stata tirata in ballo la questione della didattica di servizio tra le aree, che qualcuno sostiene non essere necessariamente curata [in parole povere si tratta dei corsi che tengono docenti di una certa area in corsi di laurea di area diversa]. Il preside ha ricordato che questa deve sempre essere improntata all'eccellenza.

    COMMISSIONE STATUTO: Come sapete in questo momento è in corso la ristesura dello statuto dell'Università per adeguarsi alla nuova legge. Ormai le notizie sono "vecchie" ma non fanno certo male. Nella commissione c'è stato spazio per un ricercatore in più, fatto per il quale alcuni ricercatori hanno ritirato la loro dichiarazione di indisponibilità all'attività didattica. Sulla composizione del CdA pare che la posizione della Facoltà sia quella di garantire il principio di rappresentatività e sulla componente "esterna" di coinvolgere sopratutto gli enti istituzionali (Province, camere di commercio,...). Si propone anche che la carica del rettore coincida con quella di presidente del CdA (fatto non automatico) onde evitare spiacevoli "rotture" tra i due organi.

    E qui viene il momento della sentita autocritica. Come avevo scritto qualche tempo fa, noi studenti avremmo potuto (dovuto?) presentare proposte per il nuovo statuto. Io avrei dovuto convocare un'assemblea per parlarne, avrei dovuto leggere il vecchio statuto e la nuova legge, avrei dovuto fare un sacco di cose che però non ho fatto. Sono terribilmente dispiaciuto ma non ho trovato il tempo e l'energia per stare dietro a questa importantissima faccenda, ma nella mia esperienza universitaria lo studio è sempre venuto prima di qualsiasi compito "istituzionale", continuerà ad essere così e credo che sia la cosa giusta. Mi dispiace di aver deluso le aspettative di alcuni di voi e per questo ho preso una decisione che subito è stata imitata da altri personaggi. Cercherò comunque di tenervi aggiornati sull'argomento.

    Si è poi parlato del fatto che per una serie di difficoltà anche burocratiche legate all'interfacoltà, ancora non esiste il CCD del corso di laurea in Scienze dell'Ambiente e della Natura.

    Si invitano poi i pochissimi studenti che ancora non hanno sostenuto il test di verifica delle competenze iniziali a presentarsi ai test supplementari o comunque a informarsi sul da farsi.

    Credo che sia tutto, tenete accese le antenne per l'open day!

    danG

    venerdì 18 marzo 2011

    KDE is better!

    Come alcuni tra voi sapranno, la gran parte del mio lavoro a computer si svolge su ambiente linux. Tanto per dare un'idea a chi non se ne è mai interessanto, linux non indica UN sistema operativo (come potrebbe essere Windows o OS X, nelle loro varie versioni), ma una sorta di "sistema di base" (chiedo perdono per la definizione approssimativa e forse un po' scorretta) sulla quale chiunque può costruire un sistema operativo completo di tutti i programmi di utilità che siamo soliti trovare su un computer Microsoft o Apple.

    Per quanto riguarda linux invece, esistono numerose distribuzioni, ovvero pacchetti organici di programmi che costituiscono diversi sistemi operativi, fondati però su un nucleo comune. Come molti linuxettari, o forse tutti, sono alla ricerca della distribuzione ideale: infatti ciascuna distribuzione offre diverse varianti di programmi a disposizione subito dopo l'installazione, diverse interfacce per gestire il sistema e diversi gradi di smanettamento. In particolare, la mia ricerca mi porta a girovagare e utilizzare più o meno ciclicamente quelle distribuzioni che implementano KDE. Infatti, l'interfaccia grafica su linux non è associata a un unico gestore di finestre, ma se ne hanno a disposizione diversi, con diverse caratteristiche (per capire cosa intendo, provate a dare un'occhiata qui, qui, qui e qui) e soprattutto diversi modi di pensare all'interazione tra l'utente e il computer. Io sono un fervente sostenitore di KDE, non solo per l'eleganza grafica, ma anche perchè mi trovo molto meglio con la filosofia che adotta, rispetto a quella di GNOME, che trovo assolutamente controintuitivo.

    Ebbene, negli ultimi tempi utilizzavo openSUSE, che reputavo un'ottima distribuzione, stabile, piuttosto veloce e ben integrata con KDE. Tuttavia, l'upgrade all'ultima versione mi ha lasciato molto scontento. Seguendo il consiglio di un mio amico, mi sono orientato su kubuntu, già provato in passato con cocente delusione. Nonostante questo, ho scaricato il live-cd (che dà la possibilità di provare linux senza apportare alcuna modifica al computer) che sto esplorando in questo momento. Oltre a una selezione ben fatta di poche, fondamentali applicazioni e a una grafica fluida e senza personalizzazioni - due caratteristiche che appresso particolarmente - trovo un sistema completamente funzionante, nessun problema con la scheda video o con la connessione wireless, entrambi un po' problematici nei live cd con le vecchie versioni di KDE, e un'esperienza d'uso decisamente positiva, considerando che i live cd, a causa della lentezza del lettore, sono tipicamente poco fluidi.

    Per entrare maggiormente nei dettagli:
    • il desktop è ben organizzato, senza miliardi di widget inutili
    • il browser di default non è firefox, ma quello integrato di KDE, rekonq, che non mi fa assolutamente rimpiangere il mio amato chrome (anzi, penso che cambierò abitudini e lascerò quest'ultimo in disparte)
    • l'editing dei file di testo è fatto con l'ottimo kate, invece che con programmi meno avanzati e/o conosciuti (vedi kwrite, che personalmente non amo)
    • l'applicazione di gestione dei programmi, kpackagekit, spesso nota dolente, funziona a meraviglia anche da live cd
    Tutto questo associato alla facilità di gestione dei repository propria di ubuntu, e alle miliardate di pacchetti disponibili. Da non dimenticare, un'applicazione proprietaria per l'installazione facile dei driver non inclusi nella distribuzione (tipicamente quelli della scheda video), che semplifica non poco la vita a coloro che non amano un uso troppo intensivo della shell per la gestione del sistema, come il sottoscritto.

    In definitiva, direi che ci si trova di fronte a un'ottima distribuzione, rifinita come si deve per un'ottima esperienza d'uso. Corro ora a scaricare il DVD completo per l'installazione, dopo di che vi farò sapere cone se la cava kubuntu sottoposto a uso intensivo.

    giovedì 17 marzo 2011

    Perchè non mi vanto di essere italiano

    "Sull'ereditarietà del merito"

    Oggi com’è noto festeggiamo 150 anni dell’unità d’Italia. Persino Google English si è vestito con il tricolore. C’è però in tutto questo clima di festa qualcosa che mi turba. Mi sento un po’ restio a voler festeggiare, e sto cercando di capire da cosa derivi quest’inquietudine.

    Il primo pensiero che mi ronza per la testa è se abbia senso parlare di “popolo”, o di “nazione” o di “patria”. Razionalmente, non credo che esista qualche connessione profonda tra persone le quali l’unica cosa che hanno in comune è quella di risiedere su uno stesso pezzo di terra e parlare la stessa lingua. Che cos’ho in comune io con un qualsiasi altro italiano? Abbiamo lo stesso tipo di DNA? Di costituzione fisica? Di connessioni neuronali?

    Forse questo tipo di connessione va cercato nella cosiddetta “cultura” di un popolo, ovvero quella serie di informazioni, chiamiamole così, che derivano dall’insegnamento scolastico e familiare, ed in generale dall’ambiente in cui si vive, che si sedimentano poco a poco nella nostra memoria e nella nostra mente e che ci plasmano come un pezzo di pongo. Però anche questo non torna del tutto. E’ possibile concretamente distinguere dei caratteri comuni a tutti gli italiani? Certo, si potrebbe fare l’esempio della cucina. Agli italiani piace la pizza, il caffè, il cappuccino e il tiramisù; ai francesi piace il formaggio, agli spagnoli la paella. Ma esisterà qualche italiano che beve solo il the (io sono tra questi) o che mangia solo profitterol. O qualche francese che mangia la pizza, e qualche spagnolo a cui piace il formaggio. Quindi ciò che chiamiamo “cultura” non sono altro che “le abitudini della maggioranza”, una specie di grandezza statistica che prende in considerazione un gran numero di persone. Ma come in una scatola di gas ad una certa temperatura, nonostante esista un’energia cinetica media delle particelle, esistono molecole che viaggiano con velocità maggiore ed altre con velocità minore, così esistono italiani che, probabilmente, si discostano di molto dall’”italiano medio”. Sono forse quegli italiani, degli “italiani peggiori”?

    Ma facciamo un passo avanti. Supponiamo che esistano una serie di valori e pensieri che possono essere riconducibili alla nostra penisola. Supponiamo che esista una “cultura italiana”. La prossima domanda è: la nostra cultura è MIGLIORE delle altre? Perché se festeggiamo l’”italianità” non vuol forse dire che ne siamo fieri? E se ne siamo fieri, vuol dire che è meglio della “cultura media” del mondo. Forse siamo intrinsecamente meglio di uno spagnolo, o di un francese, o di un tedesco, ma anche di un marocchino, un tunisino o un azerbaigiano? E non è forse questo tipo di concezione mentale che infine porta alle discriminazioni razziali ed alle guerre nazionali? Non è forse che unendoci come nazione ci stiamo separando dal resto del mondo?

    Infine vorrei fare un’ultima considerazione, che credo sia la più importante di tutte. Francamente, sono stanco di tutte le etichette che la gente tende a mettersi addosso. Sono stanco dei meriti e delle medaglie che ci attacchiamo solo perché facciamo parte di un certo gruppo sociale, o di un certa regione, o di un certa nazione. Io non credo che il MERITO, così come la VERGOGNA, siano trasmissibili come le malattie. Ho forse guadagnato qualche punto per essere nato in Italia? Ho forse fatto qualcosa di buono di cui vantarmi o di cui vergognarmi? Non credo.

    Se non è nemmeno garantito che un figlio abbia lo stesso talento del padre, come facciamo ad affermare che l'appartenere ad uno stesso popolo, semmai esista una tale tipo di separazione tra gli uomini, comporti qualsivoglia merito acquisito? Tutta questa storia del patriottismo italiano, come un po' tutti i patriottismi, mi sembra solo una sovrastruttura mentale che ci costruiamo per poterci mettere un gradino sopra gli altri.

    A volte sento in televisione stimati intellettuali (stimati non in senso sarcastico, perché alcuni li stimo davvero) dire frasi del tipo: "Ah, noi abbiamo fatto questo, noi abbiamo fatto quello, noi siamo i creativi, noi siamo gli intraprendenti, noi siamo i marinai, noi siamo i poeti, noi, noi, noi..." Ma noi chi? Io personalmente non ho fatto nulla! Non ho combattuto con i mille. Non ho dipinto la monna lisa. Non ho scritto la divina commedia. Non ho costruito pompei. Non ho composto nessun’opera. Non c'ero al tempo dei romani, come al tempo del fascismo.

    Quindi di cosa dovrei vantarmi? Oppure, di cosa dovrei vergognarmi?

    Per questo, ho deciso di prendere provvedimenti in proposito. Ho preso una decisione che vorrebbe essere una provocazione, in realtà. Io rinuncio all'eredità italiana. Rinuncio al vantarmi di Garibaldi, o Michelangelo, o Leonardo, o Dante o chi per essi. Rinuncio a qualsiasi merito, ma anche a qualsiasi vergogna derivante dalla parte di storia d'italia su cui non ho avuto nessun modo di influire in alcun modo. Rinnego ogni glorificazione ed ogni vituperazione.

    E' tanto straordinario chiedere di voler essere giudicato per ciò che si è fatto e non per dove si è nati o che lingua si parli? Credo che il proprio merito bisognerebbe guadagnarselo con i fatti.

    Ciò nonostante ho deciso di aprire questo pezzo con un l’immagine di un tricolore. Questo perché non vorrei che si pensasse che non abbia principi, o che non apprezzi l'essere nato in Italia, o che preferirei essere nato altrove. Se ho messo la bandiera italiana è perché essa rappresenta dei principi, quelli della costituzione, che, nonostante siano legati a questo pezzo di terra, vorrebbero essere più universali possibile, e dato che condivido quei principi, e non vorrei che venissero persi, allora scelgo di appoggiarmi a questo simbolo, poiché i simboli servono a veicolare ideali. Ma per me questa bandiera va OLTRE i 301 336 km^2 su cui la gravità ci costringe a pestare i piedi, OLTRE i 150 anni di storia di eroi straordinari di cui, sebbene si possa apprezzare le gesta, non posso prendermi il merito, OLTRE le barriere culturali e mentali che ci creiamo. Per me questa bandiera non rappresenta un passato glorioso, ma un presente ed un futuro migliore.

    Buona festa della Repubblica a tutti!

    venerdì 11 marzo 2011

    Qualche avviso per qualche corso

    Scommetto che non ci sia un fisico che non vede l'ora di tornare in pista con il secondo semestre.
    Ecco quindi qualche avviso per alcuni corsi della specialistica:

    • Fisica dei Sistemi Dinamici e Teoria dell'Informazione Quantistica I del prof. Casati: l'inizio dei corsi è spostato a mercoledì 23 marzo.
    • Radioattività (prof. Giuliani): prima lezione di coordinamento lunedì 14 marzo alle 10:00 in A.04
    Buon secondo semestre!

    danG

    giovedì 10 marzo 2011

    CCD del 4 Marzo 2011

    COMUNICAZIONI:

    - Non ci sono novità per la convenzione con l'università svedese. Per rendere possibile le lezioni in lingua inglese e per problemi di organizzazione sono previste delle piccole variazioni del regolamento della triennale e della magistrale.

    - Ci sono state 223 iscrizione ai pretest per la facoltà di scienze, con anche persone provenienti da Milano. I test si svolgerano verso fine Marzo (il 15,21,22). Sul totale, 20 persone hanno dichiarato l'intenzione di iscriversi a fisica.

    - Il prossimo anno il prof. Mosè Visconti ha deciso di non tenere il corso di Fisica dell’Ambiente. Possibile sostituto in arrivo.

    - Un comitato comasco sta organizzando a Como un “festival della scienza” (previsto verso Marzo 2011), con tema “Como città della luce”. Sono inoltre in programma altri progetti di divulgazione. E' prevista un'iniziativa simile anche a Lecco.

    -Labo 5 viene svolto regolarmente nel prossimo semestre (richieste dei ricercatori in parte accolte). Anche la prof.ssa Simona Galli ha dato la sua disponibilità nel riprendere la didattica.

    lunedì 7 marzo 2011

    Senato degli Studenti di Como - nuovo statuto UnInsubria

    Ciao colleghi,
    il 25 febbraio si è riunito, credo per la seconda volta da sempre, il Senato degli studenti di Como, ovvero un'organo che riunisce i rappresentanti degli studenti della sede comasca dell'Insubria.
    C'è la possibilità che quest'organo nato dalla volontà dei rappresentanti sia previsto dal nuovo statuto dell'università, ma questo si vedrà quando ci sarà un nuovo statuto, che è attualmente il nocciolo della questione.

    Infatti a ogni riforma, le università devono riscrive il proprio statuto adeguandolo alla nuova legge. A questo scopo è stata istituita una commissione di revisione statuaria composta da rappresentati di tutte le fasce: professori ordinari, associati, ricercatori universitari, personale tecnico-amministrativo e studenti (uno per Como e uno per Varese, scelti tra i rappresentati del Senato accademico e del CdA). Il rappresentate degli studenti per la sede di Como è Federico Gilardoni (giurisprudenza), rappresentante in Senato accademico, che giustamente vuole cercare di presentare proposte che siano massimamente condivise da tutti gli studenti di Como, quindi anche dalla Facoltà di Scienze.

    C'è ancora qualche problema sulla composizione definitiva del senato degli studenti, in quanto per i corsi che non hanno rappresentanti nei loro consigli di coordinamento didattico (o in cui questi non possano farsi carico dell'impegno) i rappresentanti della Facoltà di afferenza di quei corsi possono procedere a nominare uno studente di quel corso membro del senato.

    Nonostante il Senato sia composto dai rappresentanti, l'università rimane di TUTTI i suoi studenti, per cui chiunque può portare proposte per il rinnovo dello statuto, presentandole tramite i propri rappresentanti o di persona. Non possiamo che apprezzare la partecipazione. Per chi volesse presentare proposte forse è utile farsi un'idea con lo statuto attuale che trovate qui.

    A breve vi comunicheremo la composizione effettiva del Senato degli studenti, 
    nel frattempo, facciamoci i migliori auguri per un secondo semestre entusiasmante



    Daniele Guffanti
    CdF Scienze Como

    venerdì 25 febbraio 2011

    Di luce in luce - il Quanto di febbraio

    Ecco a voi, con un po' di ritardo il numero di febbraio de il Quanto, che questo mese è dedicato a un argomento decisamente intrigante, ovvero la ricostruzione indoor di fenomeni ottici atmosferici e più in generale il rapporto tra scienza ed arte.

    Chi volesse approfondire l'argomento può visitare il sito della mostra di luce in luce.

    Buona lettura!

    la Redazione

    mercoledì 9 febbraio 2011

    Open Day 2011 - Date e qualche anteprima

    Ragazzi, non nascondetevi dietro agli esami da preparare... So benissimo che in realtà voi tutti trepidate per sapere del prossimo Open Day!

    Ebbene, l'evento si terrà a Como il 13 maggio e a Varese il 20 dello stesso mese. L'organizzazione è partita e quest'anno pare che anche la Facoltà di Giurisprudenza si sia lanciata a capofitto per la realizzazione dell'iniziativa.

    Verosimilmente il nostro contributo "alla causa" verrà richiesto quando i programmi saranno ben chiari.
    Tornerò quindi presto ad assillarvi...

    danG

    Consiglio di Facoltà 27.01.2011

    Dopo un lungo periodo in cui non ho tenuto fede ai miei impegni "istituzionali" tra cui il tenervi aggiornati [come mi è stato fatto da più parti notare ;-)] sui consigli di Facoltà, ecco finalmente il resoconto del CdF di gennaio.

    In primo luogo vengono accolte le dimissioni del vicepreside di Facoltà prof. Palmisano (di cui ignoro le motivazioni). Vengono poi approvati alcuni incarichi esterni per professori della Facoltà e i fondi della Facoltà per attività di tutoraggio. Attenzione, viene poi comunicato che il cantiere per la palazzina che ospiterà laboratori e studi per il dipartimento di Scienze chimiche e ambientali sarà aperto il primo giorno del mese di marzo. Il fatto che l'appalto sia stato assegnato anche sulla base del tempo previsto per la realizzazione ci rende leggermente più ottimisti di quanto saremmo se facessimo affidamento solo ai precedenti degli interventi edili sulla sede di Valleggio...
    Una buona notizia è che la seconda tranche del FED avrà lo stesso importo della prima, dunque non ci sarà la diminuzione dei fondi che si temeva.

    Vengono poi discusse due modifiche al regolamento della Facoltà: una per la creazione del CCD interfacoltà con Scienze Varese per il corso di laurea in Scienze dell'Ambiente e della Natura (che comunque afferisce alla Facoltà di Scienze do Como) e una per introdurre la possibilità che alcuni corsi della laurea specialistica in Fisica siano tenuti in lingua inglese visti i termini dello "scambio" con la Linnaeus University (di cui già avete sentito).

    Le novità legislative introdotte dalla legge Gelmini e DM 17 renderanno necessari un po' di cambiamenti. Innanzitutto le Facoltà sono destinate a "sparire" sostituite da macro-dipartimenti. Nel nostro caso la transizione non sarà così traumatica visto che l'attuale configurazione dipartimentale (Fisica + Matematica e Scienze Chimiche + Ambientali) già si presta ad essere adottata.
    Sarà anche necessario modificare il regolamento del turn over e lo statuto dell'Università. A tal fine ogni facoltà dovrà presentare dei candidati (uno per ogni fascia: professore ordinario, associato, ricercatore universitario) in modo tale che per ogni "polo" universitario ci sia un componente per ogni ruolo (a Como ad esempio se Giurisprudenza mette l'ordinario Scienze manda l'associato e il ricercatore e viceversa). E' prevista anche una rappresentanza degli studenti, uno per città. Non abbiamo ancora sentito gli "alti papaveri" in Senato Accademico e in CdA, vedremo di farlo al più presto.

    Last but not least: news dall'orientamento. Sono in arrivo degli ulteriori fondi che saranno utilizzati verosimilmente per il Progetto Lauree Scientifiche ed è giunta la notizia che quest'anno il pre-test di autovalutazione per le aspiranti matricole saranno possibili solo per via telematica, quindi il SIC dovrebbe iniziare a lavorare alla faccenda.

    Buono studio!

    Daniele Guffanti