mercoledì 1 dicembre 2010

CCD 15/10/10 & 25/11/10

Con immenso ritardo pubblico il resoconto degli ultimi due Consigli di Coordinamento Didattico.

CCD 15-10-10
-Chiunque voglia iscriversi al corso di laurea magistrale, e abbia un voto della triennale inferiore a 100, deve sostenere un colloquio nel quale dimostri di possedere le conoscenze per poter affrontare il biennio.
-Proposta di corso di laurea magistrale inter-ateneo con un’altra università (work in progress).
-Collaborazione con un’università svedese (Linnaeus University) per un master (o laurea magistrale, non ho capito bene) di fisica, orientato verso la fisica delle nano-strutture, a partire dal prossimo anno. Siccome non hanno abbastanza docenti per sostenere un master del genere, propongono di trasferire qui dei loro studenti che possano seguire i nostri corsi. Una prima idea sarebbe fare una cosa tipo Erasmus. Altrimenti si potrebbe fare una cosa a due vie: si fa mezzo master in una università, e mezzo master nell’altra e vengono riconosciuti tutti i crediti accumulati nei due istituti. Questo semplificherebbe la discussione della tesi, che sarebbe una sola invece che due. Alcuni corsi dovrebbero essere svolti in inglese.
-Per incentivare l’interesse nei confronti della fisica si è scelto di portare l’università non solo alle classi quarte dei licei, ma anche alle quinte, anche se limitandosi ai primi quattro mesi (dopo si è troppo vicini alla maturità e gli studenti sbiellano). Questa cosa viene fatta nell’ambito del PLS (progetto lauree scientifiche), ha una durata complessiva di circa 24 ore, con tre laboratori: misura delle costanti della fisica, costruzione di una radio, ottica/laser/ologrammi/macchina fotografica. Ci sono state un macello di iscrizioni.

CCD 25-11-10
-Qualche comunicazione sulla sicurezza dei laboratori laser, scegliere un responsabile. Scelto Di Trapani Paolo in sostituzione di Faccio Daniel.
-Solite pratiche studenti
-Crediti per corsi SiBA. Già approvati l’anno scorso. Riapprovati, ci pensa Lugiato.
-Collaborazione con l’università svedese: abbiamo i programmi del corso di master, dobbiamo confrontarlo con il nostro e decidere se e come deliberare se alcuni dei nostri corsi possano essere svolti in inglese, già chiesto alla Facoltà. Gruppo degli esami B vanno bene. Gruppo A: nanomateriali, analisi numerica 2 e 3, fisica matematica. Gruppo C: informatica quantistica 1 e2, fisica dei laser, astroparticelle e altri. Proposta: i corsi con argomenti simili potrebbero essere coordinati con gli svedesi, gli altri corsi che mancano da una parte o dall’altra potrebbero essere offerti reciprocamente.
-Modifiche ordinamento triennale causa pensionamento docenti. Proposte: onde viene etichettato come fis02 perché non ci sarebbero docenti per tenerlo se restasse fis01. labo 4 diventa fis04 e labo 5 fis03. Per fare questo bisogna cambiare l’intervallo di crediti, ma ciò non comporta nessun problema.
-il test di autovalutazione di marzo viene sfiduciato, in quanto non serve ad incentivare l’entrata di studenti e comunque i risultati dei test sono scandalosi.

5 commenti:

  1. In che misura i risultati del test di autovalutazione di marzo sono scandalosi?

    RispondiElimina
  2. Troppe domande facili sbagliate

    RispondiElimina
  3. Spe spe. Scusate la cretinaggine, ma di che test stiamo parlando?

    RispondiElimina
  4. Penso che si parli dei test di autovalutazione a cui devo sottoporsi le aspiranti matricole.... Aah queste nuove generazioni...

    RispondiElimina
  5. Esatto Dan, quelli fatti a.... aprile credo

    RispondiElimina